tcc
12032015-2I6A0399

Attenzione, amici della Festa Medievale di Staffoli!
Presto, molto presto, nel nostro paese arriveranno i Longobardi!
Domenica 2 settembre 2018, nel millequattrocentocinquantesimo anniversario dall’invasione Longobarda d’Italia; Staffoli, o meglio Staffili, vedrà la rievocazione dell’occupazione del nostro suolo da parte di questo antico e fiero popolo barbaro proveniente dalla Pannonia, un territorio che si trova tra l’odierna Repubblica Ceca, la Slovacchia e L’Ungheria.
Il bel Parco della Rimembranza, situato tra le vie Milano e Provinciale Livornese, sarà il teatro di uno scontro sanguinoso tra gli uomini dalla “longa barba” e una milizia tardo romana che al tempo presidiava il territorio. La rappresentazione di questo fatto cruento ricorderà pertanto l’antica costituzione dell’importante baluardo longobardo a difesa delle aree da loro conquistate in Toscana, al confine con i territori della piana pisana sotto il dominio bizantino.
Nell’Anno Domini 574 celebrato in questa ottava edizione della Festa, Staffili, che nella antica lingua longobarda sta a significare “pietra di confine”, si rivela a tutti come al tempo sia stato, uno dei più importanti presidi barbari nel Ducato della Tuscia, che da lì a poco si sarebbe consolidato espandendosi a dismisura anche in altre regioni del centro.
Vedremo come i sovrani longobardi Clefi e Masane, assieme ai duchi e ai dignitari della corte, guideranno il loro esercito costituito da fanti e cavalieri, dame e arcieri, con al seguito un nutrito stuolo di popolani, alla conquista delle Cerbaie in un’epica battaglia a cui seguiranno rappresentazioni di integrazione e condivisione di usi, costumi e riti tra le due popolazioni.
Approfondiremo il modo con cui, questo popolo barbaro si poté avvicinare alla religione cristiana facendola propria grazie ai fulgidi esempi di sostenitori di quella fede come l’allora monaco Gregorio, il quale diventato poi Pontefice con il nome di Gregorio Magno, fu il grande mediatore tra i due schieramenti che si contendevano l’allora italico suolo e cioè Longobardi e Bizantini.
Prove di coraggio, giochi di forza e di abilità tra le due etnie, col concorso di musici e falconieri, saltimbanchi e giocolieri, delizieranno tutti gli ospiti che sceglieranno di trascorrere la prima domenica del mese di settembre in quel di Staffoli.
I visitatori potranno approfittare di una lunghissima tavolata disposta lungo la Via Livornese, pronta ad accogliere chi vorrà approfittare delle leccornie messe a disposizione dalle solite esperte taverne, oppure riposare e rilassarsi dalle emozioni sostenute nell’ammirare l’intrigante corteo storico costituito da decine e decine di figuranti con costumi fedelmente ricostruiti da abili mani staffolesi e non.
Una parte della Piazza Panattoni, cuore nevralgico della nostra comunità, sarà invece occupata da un mercatino tipico di prodotti medievali presentati da abili e scaltri mercanti in costumi dell’epoca, mentre l’altra sarà adibita nel dopocena a spazio per la riflessione di ciò che è stato rappresentato nella serata. Figuranti dell’Associazione di promozione sociale Staffoli Eventi cureranno personalmente questa rassegna denominata Processo alla Storia, con il contributo di musiche, balli e interviste ai personaggi rappresentati, alla presenza di autorevoli membri del Centro Studi Longobardi Toscana, recentemente costituitosi nel nostro paese.
E allora tuffatevi quindi, oppure tornate a tuffarvi nella magica atmosfera altomedievale che solo la nostra realtà paesana vi può offrire, pure senza la presenza di torri, di merli, ne di ponti levatoi!
Buon divertimento.

Programma

ore 9-12

“Alla ricerca delle nostre origini”- Percorso storico-naturalistico
con partenza dal Centro Avis-Pro Loco a cura del Centro Studi Longobardi in Toscana di Staffoli

ore 15,30

Apertura delle taverne  lungo la via Livornese e del Mercatino
tipico Medievale nella Piazza Panattoni, davanti alla Chiesa

ore 16-16,30

Ritrovo dei figuranti al centro Avis-Aido-Admo

ore 17,15-17,30

Partenza del Corteo storico alla volta del centro del paese

ore 18,30

“Staffili, pietra di confine: la grande battaglia” nel Parco della Rimembranza

ore 19,30-20

Banchetto Medievale libero a cura delle Taverne Staffolesi
con apparecchiatura lungo tutta la Via Livornese

ore 21,00-21,15

Saluti delle autorità, premiazioni, consegna attestati

ore 21,30

“Processo alla storia” Indagine semiseria al periodo
storico rappresentato a cura dell’Associazione di p.s. Staffoli Eventi.

ore 23

Saluti, ringraziamenti e chiusura della festa

NOVITA’

Leggi tutte le news di Staffoli Eventi!

STAFFOLI

Scopri di più sul paese!

Staffoli (pronunciare Stàffoli) è la frazione di 1.926 abitanti del comune di Santa Croce sull’Arno della provincia di Pisa in Toscana. Circondata da campi coltivati e boschi, si estende per circa 4 kilometri quadrati.
Fu conosciuto anticamente come Castrum Staffili. La prima notizia del piccolo borgo delle Cerbaie ed in prossimità della Via Francigena si ha in una carta della Comunità di Fucecchio del 17 aprile 1198.
Staffoli è molto noto a livello regionale per la tradizionale “Sagra della Pappardella alla lepre”, che fra la fine di Giugno e Luglio, richiama migliaia di persone.

2016 © Copyright - Festa Medievale Staffoli | Associazione di promozione sociale Staffoli Eventi C.F. 91017230508 | Creato da 16DEE | Privacy